INTERVISTA A FRANCESCO PAOLICCHI

13686708_1206045676086555_7021238654485554491_n

Quando e come nasce il tuo percorso artistico?

Nasce qualche anno fa.

Entrai in un locale e vidi dei quadri buttati a terra in attesa di essere appesi, ancora non sapevo di chi fossero, non conoscevo l’autore, ma nonostante ciò, sentivo di conoscere bene quello che stavo guardando.

Quelle opere le sentivo mie, mi appartenevano.

Erano un riflesso di me stesso.

Tornai a casa e un po’ confuso cominciai a dipingere.

Quali persone, artisti ed episodi hanno influenzato maggiormente il tuo lavoro?

Moltissimi, troppi. Credo la musica e il cinema mi abbiano influenzato molto.

Cosa cerchi in arte?

Cerco di allontanarmi da me.

13823288_1210661955624927_72235255_n

C’è una parte della tua ricerca di cui vorresti parlare in particolare?

Vorrei solo che le persone riuscissero ad andare oltre e vedere il bello dove apparentemente non c’è.

Qual’è il tuo rapporto con il mercato?

Il mercato per me è ancora vestito da enigmi.

Lo sto spogliando piano piano. Sono ai preliminari.

Cosa consiglieresti ad un artista che vorrebbe vivere d’arte?

Un carattere solido, molta pazienza e perseveranza.

13497719_1191932297497893_2430409250500065354_o

Pagina Facebook: https://www.facebook.com/Francesco-Paolicchi-118898154803002/?fref=ts

Francesco Cogoni.