INTERVISTA AD ALESSANDRO GABBIA

13989444_10208370930768453_22198993_n

Quando e come nasce il tuo percorso artistico?

Nasce con me, ho iniziato a dipingere da bambino frequentando lo studio di mio padre Domenico.

Crescendo la passione per la pittura e l’esigenza di comunicare è cresciuta con me fino a diventare la mia ragione di vita.

Quali persone, artisti ed episodi hanno influenzato maggiormente il tuo lavoro?

L’episodio è legato ad un’artista.

Molti anni fa passai un capodanno a Siena insieme alla mia attuale compagna, dove visitai al Palazzo delle Papesse la personale di un’artista che allora non conoscevo, Christian Boltanski.

Rimasi impressionato dalla forza espressiva del suo lavoro.

Cosa cerchi attraverso l’arte?

Cerco di dare forma alla mia visione del mondo, cerco di raccontare la mia verità, che per me è diventata quasi un’ossessione.

14030837_10208370930848455_657966736_n

C’è una parte della tua ricerca di cui vorresti parlare in particolare?

I vari cicli che ho dipinto hanno per me tutti la stessa importanza, perché nascono sempre dalla stessa esigenza di raccontare.

Qual’è il tuo rapporto con il mercato?

Ritengo che il mercato sia molto importante per un’artista, credo di essere riuscito a costruire un sano rapporto, ne capisco il valore e l’importanza ma non ho mai permesso che interferisse con le mie scelte artistiche.

Cosa consiglieresti ad un artista che vorrebbe vivere d’arte? 

L’unico consiglio che mi sento di dare ad un’artista che inizia oggi questo difficile mestiere, è quello di fare un’esperienza all’estero.

Il nostro paese purtroppo è culturalmente defunto e ai giovani artisti emergenti offre un gran poco.

13989655_10208370930808454_2113597593_n

Contatti:

Sito: www.alessandrogabbia.it

Profilo Facebook: https://www.facebook.com/alessandro.gabbia

Francesco Cogoni.