Valerie Hegarty ed il metasurrealismo

Artista americana nata le 1967, Valerie Hegarty con il suo metasurrealismo cerca di assottigliare il troppo forte distacco tra le opere e il mondo reale a cui facciamo riferimento.

Le tele che  utilizza Valerie Hegarty non sono copie acquistate e poi danneggiate, ma ogni riproduzione è realizzata dalla stessa artista che distrugge e rielabora il lavoro solo dopo mesi passati a riprodurre minuziosamente le opere dei maestri.

La deformazione che compie non è quindi uno “sterile” decostruire, quanto un fecondo trasporre opere ed oggetti in una nuova dimensione.

Per realizzarle adopera materiali estremamente fragili e precari come il legno, la schiuma, l’acqua e la carta, cercando di ferire l’idea di incorruttibilità del dipinto fissato alla parete.

Nel sito al link di seguito si potranno vedere le sue opere dal 2002 sino ad oggi ed i meno conosciuti lavori su carta: https://valeriehegarty.com/home.html

Per le immagini di Valerie Hegarty ed il suo metasurrealismo al link: https://www.google.com/search?q=Valerie+Hegarty&sxsrf=ALiCzsZlkwSLXdzzyRxBOE2LpW9ckQ63qA:1667404858649&source=lnms&tbm=isch&sa=X&ved=2ahUKEwiSoa-S74_7AhUmX_EDHZoSD5YQ_AUoAXoECAIQAw&biw=1536&bih=688&dpr=1.25

ConnectivArt.