Jenny Saville il corpo e la carne

Jenny Saville nasce a Cambridge il 7 maggio del 1970, è una pittrice inglese, membro del gruppo Young British Artists.

Nota per le sue raffigurazioni dipinte su larga scala di donne nude alla Saville è stato attribuito il merito di aver originato un metodo nuovo e stimolante per dipingere il nudo femminile e reinventare la pittura figurativa nell’arte contemporanea.

Alcuni dipinti sono piccoli non più di una decina di centimetri mentre altri sono grandi diversi metri, a detta dell’artista «La normalità è noiosa, bello è solo ciò che possiede una goccia di veleno.» ed i suoi nudi sfidano gli aspetti tradizionali della bellezza e della femminilità. Infatti la maggior parte dei suoi nudi rappresentano donne in sovrappeso o contuse, come a voler esprimere la lotta costante tra il corpo femminile e gli ideali del corpo pubblicizzati dalla cultura pop contemporanea. Meagher scrive che Saville vede gli standard di “bellezza e piacere [come] profondamente radicati nella [cultura] occidentale”, e nel suo lavoro cerca costantemente di sfidare questi presupposti del corpo e della bellezza. 

Sito in Gagosian: https://gagosian.com/artists/jenny-saville/