Intervista a Francesco Merli

Oggi vi presento l’Intervista a Francesco Merli, Attore | Scrittore | Doppiatore | Speaker!

Ricordi il momento in cui è nata la tua passione per la scrittura?

Fin da molto piccolo ho sempre avvertito la forte necessità di “buttar giù” pensieri su carta; non avevo un buon rapporto con i miei fratelli e i miei amici avevano altri interessi… in realtà, guardandomi da fuori, ora, mi rendo conto di esser stato un bambino e, in seguito, un ragazzo, che si è sempre sentito molto solo e incompreso. Notavo che quando lo facevo, quando scrivevo, mi sentivo totalmente libero, connesso con la mia parte più nascosta che spesso si rivelava troppo sensibile rispetto a quella più “corazzata” che ognuno di noi deve imparare, al più presto, a mostrare alla cruda realtà del mondo. In quei momenti testa e cuore li percepivo nettamente più leggeri e allora ho incominciato ad investirci più tempo, ad andare a letto più tardi, la sera, per cercare di dar forma a storie vere e proprie. E le storie sono arrivate, inaspettatamente, una di seguito all’altra, con mio grande stupore. Per non parlare dei tanti viaggi compiuti con le ali della fantasia, stando fermo con i piedi. Una cosa è certa: scrivere, mi fa stare bene, oggi come allora. La considero una vera e propria salvezza.

Quali persone, situazioni o scrittori hanno influenzato maggiormente il tuo lavoro?

Per quanto riguarda le influenze letterarie devo ammettere di portare nel cuore, e in ciò che scrivo, spunti provenienti da un’immensa ammirazione provata nei confronti di innumerevoli autori: Bram Stoker, Edgar Allan Poe, i coniugi Shelley, Jane Austen, Howard Phillips Lovecraft, Robert Frost, Andrzej Sapkowski, J.R.R. Tolkien, George R. R. Martin… questi i maggiori ma potrei citarne anche altri.

Volendo spendere due parole in merito alle “situazioni”, invece, tirerei in campo la Notte. La suggestione provata dopo il calar del sole è davvero estrema, in special modo con l’ausilio delle mie musiche preferite di sottofondo, la luce calda della mia abat-jour e la stilografica fra le dita standomene seduto alla mia scrivania tenendo la finestra socchiusa (adoro scrivere su carta nonostante abbia una grafia pessima), è lì che raggiungo l’apice dell’ispirazione.

Nonostante questa premessa ammetto di avere sempre carta e penna con me (piccole agende soprattutto) per appuntare spunti di ogni sorta che potrebbero sopraggiungere in qualsiasi momento (ho la memoria davvero corta e se non lo facessi perderei tantissime idee).

Cosa vuoi esprimere attraverso le diverse arti che utilizzi?

Io vorrei essere molto sincero in merito a questo punto. E più che cercare qualcosa da voler necessariamente “esprimere” mi sento di dire (o confessare, se così si può dire) di essere alla ricerca della mia libertà. Non punto a notorietà o guadagni economici da capogiro ma vorrei riuscire ad accostare a ciò che faccio la parola “DIGNITÀ”. Vorrei poter vivere dignitosamente facendo ciò che mi piace ed entusiasma sperando che possa, però, permettere ad altri di sperimentare un momento di “stacco dalla realtà” e che questo voglia dire immergersi fra le pagine di un libro o sedersi sulla poltrona di un cinema o teatro fa poca differenza, il fine è quello di poter essere in grado di concedere un momento di abbandono totale alla fantasia, ai sogni, a qualcosa che possa far scaturire tante cose nell’animo ma soprattutto sentire vivi e profondamente, quanto fragilmente, umani.

Parlaci dei tuoi ultimi progetti!

Per quanto riguarda i libri sono al settimo cielo! Il mio nuovo romanzo, dal titolo “Lucien” edito da Sága Edizioni, uscito nel mese di novembre 2022, è stato accolto molto bene dai lettori e dalla critica, ha fatto sold-out sia online che nei primi eventi in libreria e sono davvero molto soddisfatto di questo romanzo.

Si tratta di un testo gotico con una base del genere storico, ambientato nella Francia del 1248, fra la città di Carcassonne e Parigi. La storia ruota attorno alle vicende di due famiglie aristocratiche dell’epoca, racconta di un’amicizia tradita, di amori che perdurano nel tempo e di una vendetta che sarà servita, come si suole’dire, “fredda” in un contesto caratterizzato da una grande presenza di elemento soprannaturale.

Sarò protagonista di alcune tappe di un evento organizzato dalle librerie Feltrinelli del territorio romano. Per il “Writers corner”, infatti, sarò ancora presente, prossimamente, nelle seguenti librerie e date, per dei firmacopie dalle 10:00 di mattina alle 19:00 di sera.

– 10 e 11 dicembre 2022 – libreria Feltrinelli Maximo Shopping Center (Via Laurentina, 865, 00143 Roma RM);

– 27 dicembre 2022 – libreria Feltrinelli Centro Commerciale Euroma2 (Viale dell’Oceano Pacifico, 83, 00144 Roma RM);

– 15 gennaio – libreria Feltrinelli Galleria commerciale Porta di Roma (Via Alberto Lionello, 201, 00139 Roma RM).

Non sono nuovo a questo evento e lo trovo davvero molto entusiasmante, vi ho preso parte l’anno scorso (con altri miei libri) e devo dire che ogni singola volta si ha modo di conoscere tantissime persone e di poter presentare la propria opera al meglio.

Mi piacerebbe riuscire ad organizzare anche qualche altro incontro, sotto le feste, in altri circuiti e librerie ma vedremo cosa si potrà fare (ci stiamo lavorando assieme alla mia casa editrice e al mio ufficio stampa).

Progetti futuri…

Di sicuro terminare ulteriori libri che sono in corso d’opera, sperando di vederli pubblicati il più presto possibile, però, ad essere sincero, il tempo da poter dedicare alla scrittura, ahimè, in quest’ultimo periodo, è diventato davvero poco. Fra i tanti provini importanti, la ricerca di nuovi agenti che possano seguire la mia figura da attore e di agenzie letterarie che possano occuparsi, invece, di quella da autore, la presenza sui social (ci tengo ad essere a disposizione di tutte le numerosissime persone che mi sostengono in mille modi diversi ogni giorno, a loro devo tantissimo) lo studio per l’università, i tanti impegni lavorativi (da

attore/scrittore e non) e i piccoli alti e bassi della vita quotidiana di tutti noi fatta di imprevisti e di (purtroppo) sole 24h ogni giorno, dovrei poterne avere molte ma molte di più, a disposizione, per riuscire a rendere giustizia, in maniera consona, alle tante idee che mi frullano per la testa ma ciononostante seguo il mio mantra senza mai scostarmi dall’obiettivo: dare sempre il massimo, il cento per cento, mettendo cuore anima in ogni mio progetto, possibilmente cercando di non perdere mai, “scivoloni” inclusi (tanti, credetemi), il sorriso e l’entusiasmo.

Ultimamente sono molto attivo su progetti web come attore e ho ultimato le riprese nel Lazio per alcuni cortometraggi che saranno presenti a diversi festival (incrociamo le dita).

Cosa consiglieresti ad un artista che vorrebbe vivere di arte?

Questo discorso andrebbe affrontato da due lati: uno “emotivo” e l’altro più “pratico”.

Quello emotivo è quello del cuore. Consiglierei di credere nelle proprie possibilità allo stremo, di essere il fan numero uno di se stessi sempre, con il sole ma soprattutto con la pioggia, di avere spirito di sacrificio, pazienza e dedizione per non avere, in tal modo, mai alcun tipo di rimorso.

L’altro lato, quello pratico, della razionalità, è quello che aprirebbe il discorso del cosiddétto “paracadute”, del piano B, di quell'”alternativa” che, se mai dovesse, drammaticamente, andar male tutto, potrebbe rappresentare un’ancora di salvezza in un mondo che di incertezze ne ha moltissime già di base e che trova, nel campo artistico, davvero bersagli facili da affondare, specie, poi, in questo paese. Però… ecco… lo dico a chi arriverà a leggere fin qui ma probabilmente è un modo per dirlo anche a me stesso: credete nel piano A, metteteci l’anima! Il segreto è solo quello perché poi, a coloro che operano buoni e grandi intenti, magari, la vita, decide, in maniera inaspettata, di rivelare una via.

E l’augurio che faccio a tutti è quello di poter riuscire a credere sempre in se stessi e nei propri sogni.

Se avete letto l’Intervista a Francesco Merli potete approfondire il suo lavoro attraverso i suoi canali che vi metto qui di seguito:

ULTIMA INTERVISTA► https://www.youtube.com/watch?v=e4IemWfneQQ

DEMO RADIO► https://www.youtube.com/watch?v=fvrg6ztepJA&t=29s

SITO INTERNET► www.francescomerli.com

Intervista a Francesco Merli —>link ai suoi progetti:

🔔PROGETTO STORY IMPACT ITALIA► https://www.facebook.com/storyimpactitalia

🔔CANALE YOUTUBE ►: https://bit.ly/3apHf3W

-Intervista a Francesco Merli —>link ai suoi libri:
NOVITÀ – GOTICO► http://bitly.ws/xnYI
HORROR► https://amzn.to/314QGEx

HORROR► https://amzn.to/32yw44U
ROMANCE►https://amzn.to/3gpGzPU
POETRY► https://amzn.to/2wouJRx
CONCORSI LETTERARI► https://amzn.to/3qCtB63

Social Media:
●📸 Instagram : https://urly.it/35qqb
●📸 Instagram PAGINA : https://urly.it/35qq9
●🔥 TWITTER: https://urly.it/35qqj

Intervista a Francesco Merli —-> Link ai suoi Podcast:
SOUNDCLOUD: https://urly.it/35rs9

APPLE ITUNES: https://urly.it/35rsc
SPREAKER :https://urly.it/35rsd
SPOTIFY: Francesco Merli – Piumenere

Francesco Cogoni.