Arte e Alchimia

L’Arte come lAlchimia è un processo creativo che si esplica attraverso un dar forma mediante una lavorazione materiale e una progettazione mentale, entrambe ricalcano l’atto della Creazione e possono leggersi come ripetizione della Genesi.

L’alchimia è una pratica antica che esiste da secoli ed è spesso associata alla ricerca di trasformare materiali banali in oro. Tuttavia, l’alchimia è molto più di una semplice forma di chimica. È stata utilizzata anche dagli artisti per esplorare i significati più profondi della vita e dell’universo.

Radici

L’alchimia affonda le sue radici nell’antichità, con riferimenti ad essa in antichi testi ermetici, egizi e greci. Era una pratica utilizzata dai primi alchimisti per esplorare il concetto di trasformazione anche mentale, ovvero l’idea che qualcosa potesse essere cambiato o alterato per creare qualcosa di nuovo. Per questo motivo è spesso associata alla ricerca di trasformare i metalli comuni in oro.

L’alchimia è stata usata anche in arte, dapprima a livello illustrativo, per dare un idea dei processi di mutamento attraverso le icone, abbracciata da molti artisti. Ci sono molti esempi di opere d’arte create con un tema alchemico, come il lavoro del pittore olandese Hieronymus Bosch. Le opere di Bosch presentavano spesso immagini di simboli e processi alchemici, come l’ouroboros, simbolo del ciclo di vita, morte e rinascita.

L’alchimia è stata utilizzata anche come forma di esplorazione spirituale. Si credeva che, impegnandosi nei processi alchemici, si potesse avere una visione dei più grandi misteri dell’universo e si potesse influenzare l’umore e cambiare lo stile di vita delle persone attraverso il colore e le forme. Per questo motivo l’alchimia è stata spesso incorporata nelle opere d’arte, in quanto permette all’artista di comunicare più a fondo sui temi esplorati.

L’alchimia ha avuto un ruolo importante della storia dell’arte e la sua influenza continuerà senza dubbio a farsi sentire per molti anni a venire.

ConnectivArt.