Valentina Louise Viecca con il suo progetto = LOVE indaga e racconta le forme diverse, eppure sempre uguali, dell’amore.

 

La memoria amorosa rischia di perdersi tra le lenzuola, al primo lavaggio, se non la si tinge di colori.

Valentina Louise Viecca con il suo progetto = LOVE indaga e racconta le forme diverse, eppure sempre uguali, dell’amore.

Ai volontari partecipanti maggiorenni e consenzienti (di qualsiasi età, di qualsiasi genere e con qualsiasi tipologia di rapporto, da soli, in coppie, in “terzetti”, “quartetti” ecc…) viene fornito un kit d’autore: colori a tempera, a base d’acqua testati dermatologicamente e un lenzuolo matrimoniale, direttamente dal corredo di famiglia dell’artista.

Starà agli innamorati/amanti/amici/sposi il privilegio di fare l’amore utilizzando i colori che più li rappresentano. Il risultato è una trasfigurazione poetica e cromatica del proprio amplesso, dell’atto più vitale e disperato che esista: l’amore.

Qual è quindi lo spazio, la forma e la dimensione dell’amore? Come cambiano i colori a contatto con il corpo dell’altro? E a contatto col proprio corpo? La traccia di amore di due persone molto adulte differisce da quella di due giovani? Quale traccia lascia il movimento dell’inconscio umano?

Il risultato è chiaro: le lenzuola sfatte di amore si somigliano tutte. Una tesi quella della Viecca attuale e necessaria in un tempo in cui le differenze sono usate per muovere paura e intolleranza e, invece, mai sottolineate le tante affinità e similitudini che ci rendono umani.

Per questo ogni lenzuolo/tela artistica avrà come titolo le iniziali dei nomi dei partecipanti unite all’equazione

= LOVE.

Maria Sole Limodio

foto di copertina “Making of D+G”

per info contattare mail:  [email protected]

Precedente Intervista ad Orlando Poggi Successivo Intervista a Stefania Rosatelli