INVELOVERITAS nuovo brand che riflette sui significati della cultura e della tradizione nella contemporaneità

DESCRIZIONE BRAND INVELOVERITAS

Inveloveritas è un brand di abbigliamento e accessori che prende ispirazione e riflette sui significati della cultura e della tradizione nella contemporaneità. Attraverso un accurato studio della cultura e società contemporanea e degli usi e costumi della Sardegna, i designers Magnanima Saccarifera e Giuseppe Scalas reinterpretano le geometrie, i colori, le trame e i motivi della tradizione sarda nell’arte e nell’artigianato, per dar loro una nuova tradizione nel presente. Spaziando tra diversi tipi di strumenti, tecniche e materiali, siano essi tradizionali o innovativi – dalla pittura a mano sul tessuto al disegno vettoriale, dal ricamo digitale alla stampa serigrafica artigianale – Inveloveritas crea illustrazioni, capi d’abbigliamento e accessori pienamente contemporanei e globali che si nutrono delle suggestioni della storia e delle culture locali da cui il brand proviene.

Inveloveritas s’ispira alla filosofia della collaborazione, aprendo il proprio spazio, l’Inveloveritas Temporary Lab, ad altri artisti e artigiani e spingendo per la valorizzazione di una Filiera il più possibile locale e comunque made in Italy. Il brand crede nella potenzialità del mondo della moda e dell’arte come mezzo di impegno sociale. Il risultato di questo percorso sono accessori che generano (e sono generati da) sensi, significati e riflessioni sulle culture e le società, sull’identità e sulla libertà.

http://www.inveloveritas.it/

https://www.facebook.com/Inveloveritascollection/

https://www.instagram.com/inveloveritas_collection/

BREVE BIO DEI DESIGNERS:

Magnanima Saccarifera (MFM) disegna complementi d’arredo ed accessori per l’abbigliamento, utilizzando materiali, tessuti e forme della tradizione Sarda in uno stile contemporaneo. Ama disegnare, la ceramica, le sirene e il flamenco.

Giuseppe Scalas unisce l’esperienza in educazione non formale e cooperazione internazionale all’arte, attraverso la creazione di progetti d’incontro e scambio interculturale per bambini, giovani e adulti locali e stranieri nel gioco, nella creatività e nell’arte. Crea accessori con fibre naturali e materiali riciclati, ama disegnare e dipingere, viaggiare, camminare e guardare il mare.

INVELOVERITAS T-SHIRT COLLECTION

INVELOVERITAS T-SHIRT COLLECTION è un progetto di creazione di t-shirt uniche, in parte serigrafate ed in parte dipinte a mano, che ha come oggetto il velo tradizionale sardo ed i nuovi significati che può avere per la donna contemporanea.

Il progetto è nato dal desiderio di esprimere un personale punto di vista sul copricapo femminile dell’abbigliamento tradizionale sardo, nelle sue molte varianti, come il velo in senso stretto, lo scialle, la cuffia, la benda. Abbiamo riflettuto sui copricapi che, per il loro valore estetico, potrebbero tranquillamente inserirsi nell’abbigliamento contemporaneo.

L’idea delle t-shirt Inveloveritas è nata da due considerazioni importanti. Il velo sardo è un accessorio di notevole valore estetico che negli ultimi anni è stato abbandonato anche nei centri più piccoli e tradizionali.

Ad esso non è stato riconosciuto un valore estetico che gli faccia superare i confini di tradizione e folklore per entrare nell’abbigliamento contemporaneo, al contrario di altri oggetti o stili tipicamente sardi che, rivisitati nel design, nell’abbigliamento e nell’arredamento, hanno ottenuto una nuova vita.

La seconda considerazione è che, a livello globale, al velo è stato attribuito un valore culturale univoco, di sudditanza, o di arretratezza, o di condizionamento in generale. Perciò sentiamo la necessità di riappropriarci di alcuni valori estetici che la contemporaneità ha naturalmente livellato. Il fatto di avergli dato un valore univoco ha portato, in altri ambiti e livelli, ad una strumentalizza- zione del copricapo tradizionale, privandolo della possibilità di essere indossato con un significato personale.

Nelle t-shirt abbiamo creato un’immagine paradosso, affiancando il velo ad un corpo nudo, provando ad evidenziare i due stereotipi legati al nudo e al velo: lo stereotipo di apertura del nudo, di una donna che si scopre, e lo stereotipo di chiusura del velo, di una donna che si copre.

Secondo noi un copricapo indossato in liberta può comunicare e scoprire della persona quanto il corpo nudo, perché sono molte le ragioni personali che possono portare ad indossarlo, incluse quelle puramente estetiche, o semplicemente pratiche.

Per questo ogni velo è decorato a mano rendendo ogni t-shirt unica, per mostrare come unica è ogni donna e il suo modo di indossare questo accessorio.

Un’altra linea è dedicata alla tradizione tessile artigianale sarda, che è molto antica, ricca di geometrie, trame e motivi che ancora si mantengono nella contemporaneità.

Abbiamo così voluto “tatuare” il corpo della nostra donna creando dei patterns ispirati ai disegni della tradizione tessile della Sardegna, per esprimere quanto il nostro corpo, quello che siamo e pensiamo, si intreccia con le culture da cui proveniamo. Ma anche creare dei ricami, anch’essi ispirati alla tessitura, che ornano il velo della nostra donna.

Link album maglie decorate:

https://www.facebook.com/pg/Inveloveritascollection/photos/?tab=albums

Link maglie con decoro e ricamo: https://www.facebook.com/pg/Inveloveritascollection/photos/?tab=album&album_id=1787582074823308

FOULARD ‘CADORE

Su muccadòre, dallo spagnolo mocador, fazzoletto, è uno scialle in seta, lana o cotone, spesso ornato da frange e motivi floreali ricamati o stampati, che veniva utilizzato negli insiemi vestimentari di moltissimi paesi della Sardegna dai primi dell’800.

A quell’epoca era visto come un’innovazione, e si è diffuso rapidamente in tutta la Sardegna, spesso sostituendo o affiancando il copricapo preesistente, perché nuovo, moderno, contemporaneo.

Per il suo largo e consueto uso, è diventato un accessorio tradizionale sino alla metà del ‘900 quando in tutta la Sardegna si abbandona quasi completamente.

Cadòre, attraverso la reinterpretazione della bellezza delle geometrie, dei colori, delle trame e dei motivi del muccadòre, vuole dare una nuova tradizione a questo accessorio, perché la tradizione non è la conservazione statica degli usi e costumi, ma è un continuo movimento, d’innovazione e cambiamento, che consente agli oggetti e alle pratiche di mantenersi vivi nella contemporaneità.

Link foto collezione: https://www.facebook.com/pg/Inveloveritascollection/photos/?tab=album&album_id=178712307820254

Collaborazioni e impegno sociale

WOMEN UNITED AGAINST VIOLENCE – DONNE UNITE CONTRO LA VIOLENZA

WUAV è un progetto creato in collaborazione con Onda Rosa Nuoro, un’associazione di donne che si occupa di costruire percorsi alternativi per le donne vittime di violenza; è un progetto commerciale e sociale, con una parte del ricavato destinato al centro antiviolenza che l’associazione gestisce a Nuoro, in Sardegna.

Abbiamo creato un accessorio che vuole essere un messaggio da indossare contro la violenza di genere. Il disegno è un’azione di protesta contro l’opinione pubblica e i media che spesso giustificano la violenza dell’uomo come riflesso ai “comportamenti inadeguati” della donna.

La grafica è composta da donne differenti per aspetto, cultura, età, genere e condizione sociale, che rappresentano l’eterogeneità di chi subisce violenza, a prescindere da qualsiasi condizione culturale e sociale. Le stesse donne, disposte in riga come un fronte, rappresentano l’unione e la lotta di tutte contro la violenza su ognuna.

Link video campagna pubblicitaria: https://vimeo.com/148553716

Link foto: https://www.facebook.com/pg/Inveloveritascollection/photos/?tab=album&album_id=1742573749324141

COME TU MI VELI

Iniziativa a sostegno dell’Associazione Idea onlus – VENERDI 24 GIUGNO 2016

Lo scorso anno il nostro spazio “Inveloveritas Temporary Lab” è diventato uno spazio aperto ed accogliente che ha ospitato in nel quartiere Marina a Cagliari tantissime persone e numerosi artisti.

Abbiamo chiesto loro di interpretare la nostra donna Inveloveritas e di passare una giornata con noi: Matteo Alba, Angelina Annis, Francesco Ardu, Paola Cassano, Massimo Congiu, Gabriela Espa, Daniele Gregorini, Valentina Loche, Manuela Manuche, Moju Manuli, Federico Neeva, Andreas Neuhaus, Claudio Rosa.

Abbiamo pensato di condividere questa bellissima esperienza con il quartiere che ci ha ospitato e la città tutta, creando una mostra collettiva di tutte le opere create dai nostri ospiti, e di restituire concretamente qualcosa a chi ha ispirato il nostro design, le donne sarde.

Per questo abbiamo deciso di mettere in vendita le opere degli artisti coinvolti, che si sono resi disponibilissimi ad appoggiare questa iniziativa, per contribuire al progetto di una bellissima associazione che si chiama IDEA onlus, che si occupa di donne affette da patologie oncologiche creando gruppi di auto-mutuo-aiuto tra medici, infermieri e pazienti nell’importante percorso che stanno vivendo.

Il progetto di Idea Onlus che concretamente abbiamo sostenuto si chiama “Carezze dell’anima”, un percorso di estetica e benessere oncologico, che cura la bellezza ed il suo potente sostegno alla guarigione. Il progetto ha l’obbiettivo di promuovere il benessere e la qualità di vita delle malate oncologiche nelle diverse fasi del percorso di cura (diagnosi, trattamento e follow-up) e di alleggerire gli effetti collaterali delle terapie mediche, chirurgiche e radianti. Il progetto “Carezze dell’anima” è volto a insegnare tecniche e strategie per gestire, dal punto di vista estetico, gli effetti della malattia e delle terapie che impattano sull’aspetto fisico e sulla percezione della propria identità, al fine di tutelare e migliorare il benessere psicologico e fisico dei malati e di conseguenza aiutarli a riappropriarsi della propria immagine, perseguendo attraverso questa strada l’obiettivo di migliorare il benessere globale dei malati, la qualità di vita da essi percepita, l’adattamento alla malattia e alle cure.

Per la serata abbiamo coinvolto l’associazione “Tra parola e musica” e la sua espressione in musica “Fàulas”, una band che con la sua musica gioca con la tradizione per scoprirne la contemporaneità.

La serata, molto partecipata, ha visto la presenza della Presidentessa dell’Associazione, che ha illustrato l’anima e la mission dell’Associazione, ed è stata accompagnata da un piccolo aperitivo e del buon vino. La risposta è stata eccellente, e siamo riusciti a vendere tutte le maglie e le stampe interpretate dai vari artisti, dandoci la possibilità di dare il nostro contributo concreto al progetto di Idea Onlus.

Link all’album con le maglie e stampe decorate dagli artisti: https://www.facebook.com/pg/Inveloveritascollection/photos/?tab=album&album_id=1676886822559501

VIDEO RITRATTI a Bogotà

Ad ottobre del 2016 abbiamo sostenuto la campagna di raccolta fondi dell’Associazione L’ambulante per il progetto dei VideoRitratti a Bogotà. Il progetto VideoRitratti è un progetto di narrazione, formazione, ricerca e produzione artistica nei territori, che prende come punto di partenza i volti di chi li abita con l’intento di esplorare e ricercare modalità di narrazione della città attraverso il cinema, indagando il rapporto tra corpo e spazio urbano, prendendo come punto di partenza il Ritratto. VideoRitratti è un progetto di ricerca di lungo periodo che ha l’obiettivo di costruire un archivio di ritratti filmati che racconti il rapporto tra gli abitanti e i loro spazi di vita. Un progetto che è stato svolto, ad oggi, in Sicilia, Calabria e Basilicata e a Bogotà, in Colombia. Abbiamo creato per loro una grafica ispirata ad uno dei costumi tradizionali colombiani e donato le maglie che sono state messe a disposizione tra i premi della campagna di crowdfunding.

Link al progetto: https://www.produzionidalbasso.com/project/videoritratti-da-bogota/

Precedente Intervista a Valter Adam Casotto Successivo Intervista a Claudio Puddu