Intervista a Roberto Ziranu

Quando e come nasce il tuo percorso artistico?

Il mio percorso artistico sicuramente inizia da quando ero bambino, visto che son cresciuto con questa materia…

Il ferro ha sempre fatto parte della mia vita.

Dopo tanti anni di artigianato artistico, son voluto andate oltre…

Avevo bisogno di altre emozioni, avevo bisogno di sperimentare…

Volevo dare al ferro una nuova veste… ci son voluti anni di prove e prove, di ricerca, di sperimentazione, fino a quando non son riuscito a dare “anima ” a questa materia grigia e fredda.

Oggi dopo 15 anni posso dire che il ferro vive di luce propria.

Quali persone, artisti ed episodi hanno influenzato maggiormente il tuo percorso?

Credo che tra le tante persone che ho incontrato in questi anni che in qualche modo mi hanno dato modo di crescere e di affermarmi, sia stato l’incontro con Vittorio Sgarbi, quando un giorno visitando una mostra vide una mia opera e rimase colpito, e volle conoscermi, mi fece aprire la bottega a notte fonda per vedere le mie creazioni. 

Cosa cerchi attraverso la forma d’arte che utilizzi?

Sicuramente cerco qualcosa di nuovo, qualcosa di unico, che mi faccia emozionare…

Ci sono cose che non si possono spiegare…

Oggi posso dire che questo è il mio linguaggio, attraverso le mie opere racconto le mie emozioni, i miei ricordi, la mia terra e tutto quello che mi circonda. 

C’è una parte nella tua ricerca artistica di cui vorresti parlare in particolare?

Ma sicuramente la parte più affascinante è il colore… far nascete da una semplice lastra di ferro, attraverso l’uso del fuoco, i colori… credo sia la cosa più bella, in alcuni casi è una cosa magica.

Qual è il tuo rapporto con il mercato?

Posso dire che non ho mai avuto problemi nel vendere le mie opere.

Tante persone mi cercano, mi vengono a trovare nel laboratorio, perché hanno piacere di conoscermi e avere una mia opera a casa loro.

Ho vari tipi di clienti quelli più esigenti che amano il pezzo particolare, altri che lo vogliono con la mia dedica, altri che si accontentano di portare a casa anche una piccolissima Vela.

Di ciascuno di loro conservo il ricordo del nostro incontro, tutto questo mi riempie di gioia, pensare che si prendano cura di una mia creazione.

Fantastico!

Cosa consiglieresti ad un artista che vorrebbe vivere d’arte?

Vivere d’ arte?

Credo sia la cosa più bella, creare per dare piacere a te stesso, non pensare a quanti soldi guadagneresti da quell’opera, ma semplicemente cerca di imprimere dentro l’opera le tue emozioni più vere…

Non sono nessuno per dare consigli, ma visto che mi trovo questa domanda, consiglio ai tanti giovani che sono all’inizio, di credere in se stessi, di partecipare alle mostre collettive, di iniziare a fare qualche personale, pian piano ti fai conoscere, alla fine arriveranno le prime soddisfazioni.

Pagina facebook: https://www.facebook.com/roberto.ziranu.3

Sito: http://robertoziranu.com/

Francesco Cogoni.

Precedente Intervista a Sara Tonello Successivo Intervista a Roberta Giallo