INTERVISTA A MATTEO SIDDI

14329099_10210693932167483_745767998_n
foto di Roberta Uras

Quando e come nasce il vostro percorso artistico-musicale?

Il mio percorso musicale nasce dalla tenera età.

Fin da piccolo adoravo cantare e sono sempre stato primo cantante nelle recite scolastiche.

La mia prima esperienza reale però è stata a 15 anni quando, dopo che una mia amica notò il mio talento, mi infilai per la prima volta in una sala prove, fu traumatico e pensai che non facesse per me.

Mi sbagliavo.

Quali musicisti hanno influenzato maggiormente il vostro lavoro?

Tutto il filone Hard Rock/Glam Rock anni 80 ha fortemente influenzato la mia voce agli albori, ma ultimamente ho spaziato talmente tanto da non poter definire chi ha avuto la meglio.

Cosa cercate dalla musica?

Io cerco la trasmissione di passione, di sentimento.

Tutto il resto viene da se.

14355843_10210693932047480_1735978866_n

C’è una parte della vostra ricerca di cui vorresti parlare in particolare?

Probabilmente la tecnica.

Da autodidatta ho sempre cercato di creare una mia tecnica personale, quasi come una disciplina spirituale.

Ormai nel cantare non penso più a che cosa faccio, ma solo a cosa trasmetto e in che modo… forse questa è la cosa che più tengo a comunicare.

Qual’è il vostro rapporto con le case discografiche? che possibilità ci sono di emergere?

Le case discografiche ormai sono utopia, tutte chiudono e non investono sul nuovo.

Se parliamo dell’italia il tutto si complica ulteriormente.

In passato ho avuto contatti con alcune case discografiche ma il progetto era sempre pieno di se e di ma.

Anche per le band famose ed affermate spesso sorgono problemi, probabilmente è per questo che chi fa successo crea la propria etichetta con la quale distribuirsi e prodursi, è un momento duro per l’industria musicale.

Cosa consigliereste ad un musicista che vorrebbe vivere di quest’arte?

L’unica cosa che dico a tutti coloro che mi chiedono consigli o che vengono a lezione da me, bisogna amare l’arte. A prescindere da tutto, la base è l’amore.

14302694_10210693932127482_1100825760_n

Contatto facebook: www.facebook.com/matteosiddi

mail: [email protected]

Francesco Cogoni.

I commenti sono chiusi.