Diari notturni 034

Alcuni diranno che sto sputando nel piatto dove mangio.

Bisogna vedere se poi questa mostra mi farà davvero mangiare.

Fatto sta che certe posizioni devono essere mantenute, se non altro per tener fede a ciò che ritengo giusto.

La mia alla fin dei conti è sempre stata anche una forma di critica, c’è sempre la critica, anche se non son riuscito a rendere pubblico il fatto che le opere non le ho scelte io per questa ultima mostra.

Mi sento come un bambino punito, un ragazzo messo all’angolo perché ha pasticciato le pareti della galleria senza chiedere il permesso.

Hanno selezionato opere di diverse serie che ho fatto, questo fa sembrare la mia ricerca troppo caotica, in realtà è molto rigorosa anche se non voglio fare il pignolo.

Sento che le mie idee non sono state rispettate.

Francesco Cogoni 2015

Precedente Diari notturni 033 Successivo Diari notturni 035