Diari notturni 022

Ti criticheranno sempre, parleranno male di te e sarà difficile che incontri qualcuno al quale tu possa piacere cosi come sei!
Quindi vivi, fai quello che ti dice il cuore, la vita è come un opera di teatro, che non ha prove iniziali: canta, balla, ridi e vivi intensamente ogni giorno della tua vita prima che l’opera finisca senza applausi…
(Charlie Chaplin)
5 ott 2017, 13:33
Ora che sono più vicino alla morte, mi sento davvero più vicino alla vita.
Giorni fa scrivevo, “Il vero valore dell’essere umano è determinato, in prima istanza, dalla misura e dal senso in cui ha raggiunto la liberazione dal sé”.
Me lo sono ripetuto per anni, eliminare tutto, ma eliminare non significa arrivare all’inazione, l’azione è meglio dell’inazione.
Capisco ora che si può vivere senza vivere dentro di se, e si può morire, maggiore è la nostra distanza dalla morte.
volevo scrivere un’inno alla vita ed alla libertà, ho scritto due parole a caso.
Francesco Cogoni 2017
Precedente Diari notturni 021 Successivo Diari notturni 023