Diari notturni 015

Cofanetto n1, Opera interattiva, nata da uno studio su Gramsci, fu esposta ad Helsinki nel 2014, ora dovrebbe far parte della collezione privata del gallerista che ci ospitò (anche se non so bene che fine abbia fatto di preciso).
Ultimo aggiornamento: 24 apr 2017, 23:09
“L’irrealtà è quella dell’allucinante somiglianza del reale a se stesso. (…) Noi viviamo già ovunque nell’allucinazione “estetica” della realtà. (…) è così che alla colpevolezza, all’angoscia e alla morte si può sostituire il godimento totale dei segni della colpevolezza, della disperazione, della violenza e della morte. cit. Jean Baudrillard
Ultimo aggiornamento: 13 apr 2017, 08:31
Si può provare a spiegare così: La tecnica è quel complesso di norme la cui applicazione porta al risultato voluto. Vale per qualsiasi campo; ci si sintonizza nel campo pratico voluto e una volta acquisite le regole le si applica ottenendo ciò che si vuole. Per questo la tecnica che porta al realismo non ha maggior valore rispetto a qualsiasi altra tecnica. Il valore non sta nell’adeguatezza al sistema di valori dominante ma nella motivazione, nel contenuto di significato e nel contenuto emozionale che riesce ad esprimere… Credo.
12 apr 2017, 16:06
è folle lasciare a qualcuno il controllo di strumenti che possono uccidere milioni di persone in una sola volta. è un dovere comune annientare gli strumenti di morte.
9 apr 2017, 15:17
Francesco Cogoni 2017
Precedente La forma e la Mente allo spazio Search Successivo Intervista a Lucio Diodati

Lascia un commento