Diari notturni 013

1. La sopravvivenza dell’umanità è da preservarsi anche a discapito della sopravvivenza dell’individuo.
Se accettiamo questo, siamo disposti ad accettare qualsiasi delitto contro l’individuo.

1.0 Ogni delitto commesso, rimane pur sempre un delitto, a prescindere dal motivo o dalla posizione sociale che ricopre chi lo commette, la sua natura costitutiva non cambia.

1.1 lasciando impunito qualcuno che commette un delitto, stiamo legittimando implicitamente il commettere quel determinato delitto.

Con questi tre postulati ho cominciato il trattato.

La disposizione mentale con cui mi applico nello scrivere il trattato è differente rispetto a quella che utilizzo abitualmente, è come cambiare mentalità, uno spurio tra logica deduttiva e senso comune.

In un certo qual modo i presupposti mi fanno paura, proprio perché mi sembrano corretti.

Francesco Cogoni 2014

Precedente Intervista a Giulia Atzeri Successivo Diari notturni 014