Diari notturni 009

Inviare Mail per proporre una personale, o passare di persona alla fondazione Bartoli con Irma.

L’ideale sarebbe farla senza associarla ad un nome, o proporre molte serie di lavori per farne scegliere solo una.

Anche l’idea di farla sembrare una collettiva mi piace, decideranno loro.

In ogni caso comporterebbe una presa di posizione verso l’identità, come superamento al periodo di negazione.

L’eliminazione dell’io era presente già dal 2009 nel progetto G.A.P. ed in seguito copartecipando al MUD… mi ricorda molto il caso Hirst e le copie di lavori di altri, anche Cattelan sembra averci costruito intenzionalmente un impero, ma nel mio caso non uso gli altri per il mio successo personale, uso me stesso per un oblio, lo trovo molto più interessante.

Ho visto lo spazio ed è grande, molto grande, mi ricorda un ospedale a causa del colore delle piastrelle verde acqua, potrei lavorare sul tema, o meglio, visto che sto leggendo Inside the withe cube, lavorare proprio sulla relazione tra opera e spazio espositivo.

Oppure incentro tutta la mostra su un cadavere, tipo racconto una storia, faccio foto e poi lo espongo.

Se mi lasciano spaccare le vetrate lo faccio sembrare un atto vandalico, magari attira l’attenzione.

Francesco Cogoni 2014

Precedente BISUS Street Fest 2019 Successivo Diari notturni 010